SPAZIO PEDAGOGIA

Studio privato per la consulenza al singolo e alla famiglia e per le progettualità educative coordinato dalla Dott.ssa Pedagogista Maria Chiara Iannelli a Mestre (VE).

Per la FAMIGLIA

Fornire un supporto psico-pedagogico alle figure genitoriali per migliorare le dinamiche intra e interfamiliari.

Per l’INFANZIA l’ADOLESCENZA e i GIOVANI

Dare voce ai bisogni dei più giovani, accompagnarli in un percorso di consapevolezza di se stessi e di crescita, scoprire e valorizzare le abilità, educarli ad essere cittadini attivi protagonisti del loro tempo.

Per i TESISTI

Abbiamo sviluppato dei progetti per i tesisti universitari impegnati nella stesura delle tesi, triennali e magistrali, in area umanistica.

LA VIDEO-CONSULENZA

Prenotare una consulenza pedagogica da remoto è oggi possibile. Quello di cui avrai bisogno? un computer o un telefono con webcam.

Per gli enti e le associazioni

Scrittura e realizzazione di progetti pedagogici per le famiglie e l’età evolutiva. Collaborazione con studi privati del territorio limitrofe e non.

INCONTRI TEMATICI

Momenti di lettura di gruppo, caffè letterario e pedagogico, cineforum, incontri con esperti, gruppi di mutuo aiuto con l’obiettivo di costruire una comunità di pensiero.

I principali progetti e servizi

Gli articoli e i progetti di ricerca socio pedagogica

Consultabili gratuitamente al seguente link https://www.cinquecolonne.it/dialogo-genitori-figli-che-fatica.html https://independent.academia.edu/ChiaraIannelli

La nascita di uno spazio di pedagogico sarà fondamentale per i cittadini che desiderano rivolgersi a un servizio attento sia all’educazione alla persona sia alla sua fondazione emozionale, che spesso necessita di ascolto e comprensione.

— Roberto, sociologo

La decisione di Chiara risulta in linea con le necessità attuali, nello specifico sociali, didattiche ed emotive. Le famiglie potranno trovare il supporto per affrontare le sfide del nuovo decennio. I minori, attraverso i progetti sviluppati da Chiara, avranno la possibilità di raccontarsi, condividere e apprendere in gruppo, essere sostenuti nelle loro fragilità.

— Anna, docente